FAQ - EquaCoin ed ecosistema

Una lista dinamica di domande e risposte

Release 0.8 del 2020–07–16

Questa è una lista, continuamente aggiornata, di domande e risposte sul progetto Equacoin ed il reddito universale, connotate per gli utenti del capitolo (chapter) italiano. Si presume che il lettore abbia già preso visione del Manifesto del progetto ed ora voglia dissipare, quasi, ogni dubbio. Le risposte sono relative alla data di redazione, accertarsi di leggere sempre l’ultimo documento disponibile.

Il primo progetto ed il wallet

Che cos’è EquaCoin ? E’ la moneta (token) dell’omonimo progetto lanciato nel 2017, che funziona sulla blockchain Waves e che ha reso possibile lo sviluppo dei progetti successivi, ovvero il portafoglio (wallet), il Reddito Universale Incondizionato in moneta scritturale di emissione popolare, l’ecosistema, la Democrazia Liquida per l’emissione e controllo monetario e la prima piattaforma eCommerce dedicata.

Che cos’è il Wallet (portafoglio, anche detto borsellino) ? Il wallet è un programma che viene scaricato nella memoria del proprio browser (non è un home banking) e si collega alla blockchain. Per funzionare deve avere i cookie attivati (verificare le impostazioni del browser). Con il wallet si possono inviare monete ai propri amici, fornitori, dipendenti ecc. o riceverne dai propri clienti ecc. — Si possono altresì controllare i saldi e gli ultimi movimenti effettuati. Il wallet EquaCoin offre poi ulteriori servizi il cui utilizzo sarà meglio chiarito in seguito.

Come si usa la moneta EquaCoin e le altre monete scritturali del progetto? Tutte le monete del progetto vengono gestite tramite il Wallet EquaCoin, scaricabile dalla home page del sito www.equacoin.cash — Per ulteriori informazioni su come aprire un account utilizzando il wallet EquaCoin potete leggere questa breve descrizione.

Quali monete è possibile utilizzare con il wallet EquaCoin? Oltre alle EquaCoin stesse, listate sul DEX, il wallet può operare con CHF Scriptural, USD Scriptural, Eur Scriptural, Shekel Scriptural, Franchi-CFA e Real Brasiliani. Sono altresì disponibili monete specifiche per gruppi chiusi di utenti che ne abbiano fatto richiesta (ad esempio club, associazioni, ecc.) -

I miei conti nel wallet sono anonimi? Ogni Wallet EquaCoin può contenere numerosi conti, ciascun conto numerose monete di tipo diverso. Ciascun conto è anonimo e rimane tale finché non ne divulgherete l’esistenza al pubblico. Esso è memorizzato nella infrastruttura della blockchain perpetuamente. Si può importare tramite delle parole chiave SEED, il cui possesso rappresenta la titolarità del conto. Le monete associate a ciascun conto sono dunque di proprietà del portatore (come se fossero denaro contante).

Le monete del mio wallet sono pignorabili o sequestrabili ? I valori numerici custoditi in ciascun conto (nel nostro caso li equipariamo a monete) sono scritti in dei libri mastri che vengono replicati nelle centinaia di nodi della rete Waves. Sono dunque delocalizzati e ragionevolmente irraggiungibili con le comuni procedure di pignoramento e le rogatorie di sequestro. Essi NON sono soggetti all’imperio di uno specifico Stato. Tutte le transazioni, quindi i valori numerici scambiati come anche i messaggi di accompagnamento eventualmente associati a tali scambi, sono pubblici e leggibili da chiunque con un browser per la blockchain waves.

Il reddito universale

Che cos’è il reddito universale ? Il progetto di Reddito Universale consente a qualsiasi cittadino (persona fisica) che risieda in un’area economica tra quelle coperte dal servizio, di ricevere un reddito mensile in moneta scritturale, utilizzabile nell’ecosistema EquaCoin. Per ricevere questo reddito è necessario aprire il proprio wallet, creare un conto e copiarne il numero nel modulo di adesione al programma di reddito universale. Non è al momento prevista alcuna formalità, ne trasmissione di documenti o altra procedura burocratica. Verificare sempre che il wallet venga scaricato da quello che al momento è il sito ufficiale di equaCoin onde evitare che qualcuno possa rubare i SEED.

L'utente deve solo curarsi di verificare il saldo del proprio conto almeno una volta al mese, diversamente il sistema riterrà il conto abbandonato e non erogherà più il reddito.

Al momento l'algoritmo eroga una quota fissa, minima, più il rimborso degli scritturali spesi nel mese precedente, sino al concorso massimo di 1000 eurS.

Se nel conto è presente una Equanet si riceverà un Reddito (alle condizioni esplicitate prima) di valore pari al massimo reddito riconosciuto dall'algoritmo per il mese in corso, che attualmente è di 1000 eurS.

Il reddito varia in base ad un algoritmo che tiene conto, mensilmente, del numero di transazioni effettuate in moneta scritturale sul sistema e del loro importo. Il valore minimo ed altri parametri di funzionamento di questo algoritmo potranno, nel prossimo futuro, essere variati a seguito di votazione democratica tra gli stakeholders.

Come spendo le monete scritturali che ho ricevuto con il programma di Reddito Universale? Il portafoglio (wallet) EquaCoin, scaricabile nel proprio browser all’indirizzo www.equacoin.cash è uno strumento nato per gestire le transazioni tra utenti in modo sicuro ed anonimo. Ogni volta che si desidera pagare un bene o un servizio il venditore fornisce il proprio indirizzo al compratore che effettua un trasferimento di moneta dal suo portafoglio a quello del venditore. L’insieme di queste transazioni e la disponibilità ad usare questa moneta crea uno spazio economico ovvero l’ecosistema EquaCoin .

Queste monete scritturali sono come buoni sconto? Assolutamente NO. Sono monete che possono essere spese con il wallet e in cui gli utenti riversano in forma di valore monetario parte del proprio lavoro e dei corrispettivi dei propri beni.

Le monete scritturali contribuiscono al PIL nazionale? Si, sono monete in uno spazio economico che partecipa alla crescita armonica dello Stato in cui risiedono i soggetti della transazione, contribuendo alla realizzazione degli scopi del progetto, ovvero l’inversione del paradigma della scarsità e la creazione di una società dell’abbondanza.

Da dove deriva il valore delle monete scritturali? Dalla parte di lavoro e di beni che gli utilizzatori sono disposti a scambiare utilizzandole. Tutte le monete si basano su un accordo sociale, alcune sono imposte altre possono essere liberamente accettate.

Sul proprio onore, chiunque, riceva un reddito universale in moneta scritturale è disposto ad accettarne altrettanta in cambio del proprio lavoro o dei propri beni

Io NON ho il senso dell’onore e voglio accaparrarmi quanta più moneta scritturale possibile, come posso fare? Questo comportamento, molto comune nella vecchia società basata sul paradigma della scarsità, è considerato patologico nell’ecosistema Equacoin che permette un’economia dell’abbondanza. Purtroppo nella fase iniziale, finché i cittadini non si saranno rieducati, verranno implementati dispositivi atti alla limitazione di comportamenti autolesionisti come questo.

Posso pagare i miei dipendenti, anche in parte, in moneta scritturale? Si, se loro accettano. E’ una moneta di libera accettazione.

Un mio dipendente, che pure è incluso nel programma del reddito universale, rifiuta di accettare anche in minima parte un pagamento del suo salario in moneta scritturale. Potrebbe essere escluso dal programma di reddito universale. Il reddito universale consente di spalmare i costi delle persone non in grado di avere altrimenti un reddito, senza l’intermediazione dello Stato. Se un cittadino non è disposto a condividere questi principi non ha motivo di aderire al programma di reddito universale.

Posso trasferire gli euro scritturali su un conto corrente bancario o su una carta di debito? Assolutamente NO. L’ecosistema creato dalle monete scritturali è uno spazio completamente distinto, segregato ed impermeabile da quello creato dalle piattaforme bancarie. Quando si effettua un trasferimento tra le piattaforme si crea un travaso di valore dall’una all’altra. Mentre è deprecabile che ciò accada dall’ecosistema alle piattaforme bancarie, è attualmente illegale il viceversa, cioè è proibito dalla legge comprare monete scritturali utilizzando moneta a corso legale o moneta bancaria, in assenza di un soggetto autorizzato. Il cambio, al di la dell’aspetto legale, è considerato indesiderabile e deprecabile nell’Ecosistema. L’attuale politica è la distribuzione della moneta ai cittadini che quindi creeranno una domanda di beni e servizi pagabili con essa, inducendo le aziende a procurarsi ulteriore moneta scritturale tramite il soddisfacimento di tale richiesta.

In che modo un’azienda potrà procurarsi moneta scritturale? Vendendo beni e servizi in cambio anche di un parziale pagamento in moneta scritturale, che potranno poi usare, per esempio, per acquistare altri beni e servizi o pagare parte dei salari dei propri lavoratori dipendenti e consulenti.

E' possibile ricevere un prestito in moneta scritturale? Al momento NO. Sono previsti in futuro progetti finanziati sulla base di emissione popolare di moneta scritturale, previa discussione democratica ed una conseguente votazione.

E’ tuttavia possibile che cittadini si riuniscano spontaneamente utilizzando le proprie monete scritturali per finanziare progetti.

Il Wallet EquaCoin sarà presto dotato delle potenzialità di aggregazione dei cittadini a questo scopo (associazioni regolate da contratti decentralizzati su blockchain).

E' possibile raccogliere il risparmio in moneta scritturale pagandolo con un interesse? In un’economia basata sull’abbondanza l’interesse non è necessario, diversamente da quanto accade in un’economia basata sulla scarsità, in cui il pagamento di un interesse ha lo scopo di diminuire continuamente la massa monetaria circolante creando un depauperamento continuo delle ricchezze reali dei cittadini.

Posso pagare un debito contratto in moneta bancaria usando gli Euro scritturali? Gli Euro scritturali del progetto EquaCoin sono concepiti per rimanere segregati all’interno dell’ecosistema.

Se il creditore non manifesta la propria volontà esplicita di voler accettare gli Euro Scritturali come liberatori del debito NON ha senso insistere.

Gli Euro Scritturali del progetto EquaCoin non sono stati concepiti per estinguere debiti contratti in moneta bancaria o a corso legale di alcun genere.

Da dove provengono le monete scritturali distribuite ai cittadini? Esse vengono create dal nulla ed assegnate ad ogni persona fisica che ne faccia richiesta.

Perchè distribuite monete scritturali e non monete bancarie? Le monete bancarie (quelle sui conti correnti delle banche commerciali) vengono create dal nulla, quando una banca accetta di farlo, su richiesta di un cliente, ad esempio con un mutuo o un credito al consumo. Dipende dunque dalla volontà della banca, che è un soggetto privato, ed ha la libertà di farlo o non farlo a sua completa discrezione (si chiama Magistero del credito). Per un approfondimento, leggere questo (in inglese).

Non solo, quando viene creata dal nulla, la moneta non viene correttamente contabilizzata e viene direttamente accreditata nel conto del cliente, che dovrà poi restituirla in cambio di un interesse. Questo passaggio elude l’evidenziazione della creazione ed è contrario a qualsiasi principio contabile internazionale, comunemente applicato alle imprese.

Quando la banca riceve poi la restituzione del prestito, con l’aggiunta dell’interesse, si presume che azzeri la creazione effettuata, a meno dell’interesse che apparentemente risulta essere il suo unico ricavo. Purtroppo molti indizi lasciano credere che non lo faccia, creando una provvista di moneta al nero utilizzabile per scopi corruttivi.

La moneta bancaria, dunque, dovrebbe essere aborrita dai cittadini onesti e considerata al pari di una moneta frutto di provento illecito.

Accade poi che all’atto della creazione, la moneta bancaria necessaria a pagare l’interesse non venga creata, inducendo un perenne deficit per cui il debitore sarà costretto a sottrarre altra moneta dalla circolazione, continuamente, per pagare gli interessi. Questo contribuisce (insieme ad altre disfunzioni intrinseche al sistema) a creare un circolo vizioso che depaupera periodicamente la popolazione dei propri beni fisici reali a vantaggio delle caste che controllano le banche.

Con le attuali regolamentazioni introdotte dalle norme internazionali (Basilea 2–3) è ormai quasi impossibile per i cittadini non abbienti accedere ai prestiti. Lo stesso dicasi per le micro e piccole aziende. E’ ad essi che si rivolge il progetto EquaCoin che si propone di educare la popolazione ai rivoluzionari concetti base della moneta scritturale di emissione popolare.

Ma questa moneta scritturale chi la emette e quanta ne emette? La moneta è emessa dal nulla utilizzando la blockchain di waves, che tiene traccia perenne di ogni transazione e di tutti i saldi, nella quantità richiesta dai cittadini che sottoscrivono il programma di reddito universale. Un modello econometrico in fase di ultimazione fornirà le indicazioni che verranno sottoposte all'approvazione della comunità tramite una piattaforma di discussione e voto di imminente realizzazione.

EquaNet e reti di influenza

Che cos’è una rete di influenza? A partire dal mese di settembre 2019 è stato introdotto il concetto di Rete di Influenza, per sopperire al gap tecnologico che divide molti cittadini e non li rende capaci di usufruire del reddito universale e delle altre attività connesse. Alcuni utenti si sono offerti di aprire i conti a quei cittadini che non ne erano capaci e non riescono per vari motivi a seguire le evoluzioni del progetto. Questi utenti, che chiamiamo INFLUENCER devono disporre dell’autorizzazione a gestire i conti dei cittadini che glieli affidano e pertanto vengono a costituire delle reti di influenza che vengono formalmente riconosciute nell’ambito del progetto ed incentivate. Quando un influencer gestisce il conto di terze persone deve compilarne una lista e registrane l’hash con l’apposito comando presente nel wallet. Inoltre per ciascun conto che gestisce con il proprio wallet deve possedere 1 EquaNet nel conto numero 1 del suo wallet.

Che cos’è EquaNet? Si tratta di un nuovo TOKEN introdotto per gestire le reti di influenza. Si riceve a seguito di una donazione spontanea fatta al progetto, in BitCoin, tramite l’apposito pulsante prossimo al saldo in EquaCoin. Le donazioni contribuiscono alla copertura dei costi fissi sostenuti in moneta bancaria, per il noleggio dei server, il pagamento delle fee, il tempo di sviluppo e manutenzione necessario ai tecnici ecc. Le EquaNet vengono ricevute assieme alle EquaCoin necessarie ad effettuare le transazioni. EquaNet è listata sul DEX e può essere anche rivenduta al progetto qualora non si rendesse più necessaria, con l’apposito pulsante presente nel wallet. Il prezzo minimo delle EquaNet è pari a 2.5 euro espresse in bitcoin valorizzati alla media pesata dei cambi praticati durante le donazioni. Per saperne di più si rimanda alla descrizione della release 0.2.2 del wallet.

EquaStore

Dove trovo una lista di venditori disposti ad accettare in pagamento almeno una parte del corrispettivo in monete scritturali ? L’ecosistema creato dalle monete scritturali dispone di una prima piattaforma, sperimentale, di commercio elettronico dove, gratuitamente, chiunque può mettere in vendita i propri prodotti o servizi, ivi comprese le proprie ore di tempo libero o la ricerca di lavoro. Per registrarsi basta raggiungere il sito internet secure.equacoin.cash/italy andare nel menu “my account“ e scegliere “become a vendor”. La piattaforma di eCommerce è in inglese, per il momento, ma si possono creare inserzioni in qualsiasi lingua o da qualsiasi paese. I cittadini e le imprese possono anche creare nuove piattaforme o adattare le proprie già esistenti. L’importante è che i prodotti ed i servizi proposti siano venduti anche con un pagamento parziale in monete scritturali. Essendo le monete scritturali l’equivalente elettronico dei contanti, ovvero sono di proprietà del portatore che le spende mediante il proprio portafoglio, possono essere utilizzate in qualsiasi transazione peer-to-peer.

Voglio aprire un negozio virtuale sulla piattaforma di eCommerce ma non ne sono capace come devo fare? Tra gli attuali inserzionisti ricercare chi offre servizi di aiuto all’apertura di negozi virtuali.

Perchè l’unica unità di conto sulla piattaforma di eCommerce è l’euro? La piattaforma di eCommerce è costruita presupponendo la vendita di beni e servizi nello spazio economico dell’Euro. Ciascun venditore indicherà, nel campo descrizione, la percentuale di moneta scritturale che intende accettare, ovvero che intende sottrarre allo spazio dei banchieri e destinare allo spazio delle monete scritturali ad emissione popolare.

Contabilizzazione e Tassazione

Sono un venditore occasionale come mi devo regolare? Le vendite fatte dai cittadini fino al concorso di 5,000 Euro annui sono esenti da IVA art.5 — Ogni vendita sarà accompagnata da una ricevuta di cui terrete copia (a prescindere se sia saldata in euro scritturali o bancari o a corso legale) e la riporterete come totale nel quadro “L” della dichiarazione dei redditi a fine anno. Come ricevuta potete conservare l’ordine ricevuto tramite la piattaforma di eCommerce se la transazione è stata canalizzata tramite essa.

Le monete scritturali contribuiscono alla formazione del totale imponibile? Se siete un venditore, dotato di partita IVA, e vendete un bene o un servizio parzialmente pagato con monete scritturali, dovrete effettuare i calcoli sul totale imponibile come di consueto. Terrete poi la parte di euro scritturali in un conto specifico, appostato nei crediti e non nelle disponibilità liquide, e pagherete l’IVA o eventualmente altre tasse dovute nella valuta a corso legale o nella moneta bancaria prevista dalla normativa vigente. Nel decidere quanta percentuale del pagamento accettare in moneta scritturale tenete conto, quindi, dell’impatto che la transazione avrà in termini di cash flow in moneta a corso legale o bancaria che sarà necessario pagare all'erario.

Devo concludere un’operazione al di sopra della soglia massima prevista per i contanti, come devo comportarmi? Conviene chiedere un parere ad un commercialista, ce ne sono disponibili sulla piattaforma di eCommerce.

Consultate periodicamente questo documento che verrà tenuto sempre aggiornato.